11. giu, 2022

Recensione di “Sestra” di Fabio Burzagli

Un libro edito da Il foglio Edizioni che racconta la storia di Taisya la sorella di tutti

Sestra. Ovvero “sorella”, in russo. E nel libro di Fabio Burzagli, pubblicato da “Il foglio letterario”, la giovane Taisya finisce davvero per esserlo, una sorella. Di tutti noi. Ma cominciamo dall’inizio.

Taisya è arrivata dalla Bulgaria, dopo aver peso i genitori (ha solo la nonna e la sorella, a cui scrive ogni tanto). È arrivata in Italia piena di speranze, con un’idea di vita destinata a non realizzarsi mai. Si trova infatti reclusa in un luogo nell’entroterra toscano, prigioniera di uomini che la obbligano a prostituirsi in cambio della propria sopravvivenza. Quando nell’edificio fa la sua comparsa Anzhelika, poco meno di sedici anni, qualcosa però cambia. Anzhelika non è come le altre. Innanzitutto è una straordinaria pole dancer. E proprio la danza, la musica, rappresentano per lei quella forza vitale che le permette di ribellarsi; una forza che finisce per trasmettersi anche alle altre ragazze del gruppo.

Scoprite di più!