26. set, 2021

L’arte di saper perdere con maturità

Da una sconfitta si può apprendere? Perdere vuol dire far felici gli altri? Vediamolo insieme.

L’arte di saper perdere con maturità
Qualcuno disse che è importante partecipare e non vincere. La vittoria è un eufemismo della vita. Gli ostacoli della vita sono tanti, a volte troppi, ma niente ci deve buttare già. Soprattutto una sconfitta. L’arte di saper perdere con maturità è un dono di pochi, ma che possono sviluppare in molti. Ma partiamo dall’inizio e cominciamo con il dire che si tratta con un lavoro psicologico che parte da quando si è piccoli. Saper approcciarsi in modo positivo e fiero con le sconfitte e le delusioni aiuta a sviluppare un senso emotivo e decisionale positivo. Prendere le cose con positività crea inoltre una stabilità relazionale e sociale che ci aiuta a portare a termine in modo eccellente tutte le cose che ci prefissiamo poi nel corso del tempo. Una sconfitta dolce e amara è proprio questo, sul momento ci lascia interdetti ma ci aiuta anche a riflettere e a migliorare il tiro, se così si sul dire. Affrontare il tutto nel modo giusto ci aiuta a non rischiare di commettere più errori che ci portano a perdere e avere anche le piccole vittorie quotidiane, che fanno sempre bene all’autostima. Bisogna ricordarsi poi che anche nel perdere si può mostrare il lato buono di noi stessi. il fine ultimo è proprio questo: dalla sconfitta bisogna acquisire maturità e creare la versione più bella di noi stessi. In tutte le sue forme e in tutti i contesti in cui ci troviamo.

Scoprite di più!