25. gen, 2015

Metropoli





Divisa da emozioni
carezzandomi l’addome
zittisco.

Solo un anelito
poi un fugace sguardo e
tutto mi sembra così indifeso.

Eppure stavolta ascolto e
con più premura
voci, suoni, essenze si affollano.

Tutto si aggroviglia
nella mia scatola grigia
tanto da non saper più cosa inseguire.

Il varco della mia solitudine
è l’immenso di questo antico e futuro
intervallato dalla routine frenetica di giorni meccanici e scontati.


Lisa Di Giovanni

dalla raccolta di poesie “La Libellula” Ediz.: Youcanprint