Lady Dragonfly

23. apr, 2022
Ma qual è il modo giusto di approcciarsi al proprio passato?

Le cose incompiute del nostro passato impediscono di vivere un presente felice, perché le relazioni sospese ci impediscono di andare avanti? È indubbio che spesso il passato con tutte le sue contraddizioni e le sue situazioni irrisolte può diventare un pesante fardello da sopportare, soprattutto nel caso in cui ci impedisca di andare avanti e di vivere serenamente la nostra vita. Ma qual è il modo giusto di approcciarsi al proprio passato?

Scoprite di più!

9. apr, 2022
Il libro di narrativa contemporanea edito da Robin Edizioni parla delle conseguenze del progresso tecnologico ma anche dell’importanza dell’amicizia

Nel romanzo “Elly, l’avatar delle emozioni” di Enrico Casartelli, edito da Robin Edizioni a fine febbraio 2022, viene raccontata una storia che ruota intorno a un programma di intelligenza artificiale che riesce a studiare le emozioni umane, per poter poi elaborare delle risposte che aiutino a prendere decisioni in funzione di determinate situazioni.

28. mar, 2022
Cos’è il triangolo di Karpman?

Sebbene il perseguire un clima di armonia ed equilibrio dovrebbe essere l’obiettivo di ogni contesto sociale è innegabile che la natura umana, proprio in quanto tale, si presta molto spesso alla generazione di conflitti o criticità interpersonali in cui ognuno dei protagonisti implicati svolge un ruolo ben preciso. Ruoli non di rado drammatici le cui dinamiche funzionali sono indicate dal cosiddetto triangolo di Karpman. Andremo quindi ora a vedere cosa sia, cosa comporti e se eventualmente è possibile svincolarsene.

5. mar, 2022
L'intervista

La mia sensibilità è stata fondamentale per entrare nel mondo di questo uomo e artista che definisco straordinario e per il quale ho molta stima.

Scoprite di più

4. mar, 2022
Recensione

È in qualche maniera il viaggio, non fisico ma interiore, il tema preponderante di questo racconto autobiografico di un grande musicista, nonché eccellente produttore. Cafiero ci parla di se tra le pagine di questo diario, senza nasconderci praticamente nulla. E se lo fa è perché è profondamente consapevole del fatto che se oggi è un uomo acuto e un artista sopraffino è anche grazie al suo passato di bambino e di adolescente eccessivamente sensibile, assolutamente fragile. Nel suo cuore e ancor più nella sua anima ci sono state e ci sono tutt’ora numerose ferite, che -però- non sono state d’ostacolo alla sua arte ma che -anzi- gli hanno permesso di arricchirla notevolmente.