Raccolta di poesie "La Libellula"

Acquista subito!
https://www.amazon.it/libellula-Raccolta-poesie-Lisa-Giovanni/dp/8891167037

 Di cosa parla “La libellula” di Lisa di Giovanni

"Ciò che il lettore potrà da subito leggere ne “La libellula” è un dialogo fitto e intenso tra la poetessa Lisa di Giovanni e la sua anima, che dovrà essere spogliata delle tante maschere dietro cui spesso ci si nasconde.

Attraverso questo dialogo la scrittrice pone domande ed è alla ricerca di risposte che sono solo dentro di lei: basta trovare la chiave giusta.
   
Ma ne “La libellula” non è solo di sé che la di Giovanni ci parla, perché al centro della sua poesia c’è anche spazio per gli altri, per chi riesce a ritrovarsi nella passione, nel conflitto, nella negazione della poetessa e nel cambiamento.

Le sue poesie sono universali e per quanto incentrate su una ricerca interiore, su un dialogo tra sé e la sua anima, per scoprire un noi determinato, attraverso le sue parole si possono scoprire lati nascosti degli uomini e delle donne di questo secolo."

 

 

https://www.amazon.it/libellula-Raccolta-poesie-Lisa-Giovanni/dp/8891167037

"Sotto il segno della Libellula"...

 

La raccolta di poesie "La Libellula" è acquistabile on line e in tutte le librerie fisiche sia in formato cartaceo che tramite ebook, oppure direttamente sul  Book Store di Youcanprint, tramite Fastbook o Amazon, LaFeltrinelli, Ibs, Bol, Wuz, Deastore, Webster, Libreria universitaria, Unilibro, Macrolibrarsi, Il Giardino del libri, Social Nework dedicati ai libri, play store etc., di seguito alcuni link:

https://www.amazon.it/libellula-Raccolta-poesie-Lisa-Giovanni/dp/8891167037

 

 

http://www.youcanprint.it/index.php?option=com_chronocontact&task=send&chronoformname=ricerca_generale&Itemid=95  

 

https://www.bookrepublic.it/book/9788891168696-la-libellula-raccolta-di-poesie/

 

http://www.hoepli.it/ebook/la-libellula-raccolta-di-poesie/978889116869E.html

 

http://www.inmondadori.it/libellula-Raccolta-di-poesie-Lisa-Di-Giovanni/eai978889116703/

 

https://play.google.com/store/books/details?id=9LjeBQAAQBAJ

 

 

Buona lettura!

 

Poesia dell'anima

14. Gen, 2015

Condivido con voi la critica più bella fatta al mio libro La Libellula, dalla dott.ssa Annarita Melaragna:

Lisa Di Giovanni “La Libellula” "Poe-sia, ovvero adesso e sia, d'altri tempi, vera, una rivelazione del Sé, senza fumettistiche caricature, nel reale di ciò che è come essenza, spirito, Anima, creatura eterna al tempo che, se pur mutevole nel suo prepotente apparire, bussa alla porta è lui il viaggiatore silente, ma dall'imponente e maestoso carico.
Valige, si, vuote allo sguardo, ma pesanti al cuore.
La Di Giovanni, non teme, la sua rimane ed è una poesia specchio. Riflessa la fanciulla dall'abito morbido, si dona al vento, scendono sul volto, mutato dalle emozioni, inciso da un calamaio di rosso vestito, spirali morbi e sottili, flessibili e dinamici, le accarezzano le guance, come a rassicurarla, nel silenzio che la culla. Giocano ai soffi, come è astuto il destino, si diverte, la sorprende, si nasconde, negli angoli più intensi profondi e spesso incantati del tempo.
Un’Anima ingannata dallo stesso Amore, che ritorna, quando tutto tace, nel buio della notte, quando tutto si è compiuto, torna per riscrivere attimi rubati, di un fluire che va veloce senza mai arrestare la sua corsa, violento, la fa sua, così forte la perdizione nell'irreale compiuto, quasi a divenir vero. Un interrogativo che svela o ci rivela, la poetica della stessa autrice, “Allora dov'è il vero amore? Quand'è il vero amore?
Beffarda questa vita che, dapprima come per un dono non a tutti svelato, ci rende parte di Esso, all'unisono respiriamo e poi come una nuvola al vento scompare, come presenza, al tatto tuo e ne resta quell'amara sensazione di vuoto che, nulla se non il ricordo, a volte nei momenti di cui l'autrice parla, può sanare.
Autrice Lei, di un Arazzo ben definito, da profonde tessiture, di filati forti dall'intenso colore, dal rievocativo ricordo. Una Poesia, quella che riconduce al vero, che scuote l'animo, tormentato protagonista. Interroga te lettore, ti invita a condividere spaccati di autentica verità a volte come un amico, la sostieni, le tendi le braccia e caloroso la accogli, in un mistico rito in cui rivedi la tua di vita.
Pentagramma quest'anima di ballate burlesche, incise le note ubriache dai sensi di un bacco provocatore, inebriato come anestetico all'ira funesta che attanaglia l'uomo serrato tiene il cuore imbrigliandolo nella più feroce delle morse si che la pietà non sopravvenga...” “Il dolore atavico indelebile per l'eternità...” Nel testo Anima Eterna l'autrice svela il proprio arcano, ogni singola parola, si muove in uno spazio, di cui l'animo, abile architetto, le rende onore giustizia e merito, componenti di un'imponente opera, unica ,quale la vita di ogni singolo individuo, è.
Esistono confini di tangibile concretezza, ed altri impalpabili, imposti a noi spesso per paura, per timore di ciò che un cuore, incatenato nella prigione della perdizione, non sia capace di fare mai... Annarita Melaragna

Booktrailer "La Libellula" di Lisa Di Giovanni

La poesia non è mai stata così vicina...

"Quello che si può carpire con il silenzio degli occhi
nessuna cosa detta o scritta
potrebbe mai sostituire"



poesia "Angelo" di Lisa Di Giovanni

  • Notte di San Giovanni

    La luna mi sussurra
    segretamente dell’amore
    del bene e del male
    tanto da intimidire la natura intera
    rinvigorita irrefrenabilmente al suo brillare.

    Notte delle fate
    della rinascita purificatrice
    tutto è concesso
    forze ancestrali si fondono
    nel lago rugiada di lacrime.

    Magie impossibili,
    pianeti che all’unisono
    caricano d’ogni virtù l’universo
    ed ogni essere vivente
    ha possibilità infinite.

  • dalla Raccolta di poesie

    La Libellula

  • Ernesto

    La finestra che dava sul prato era la tua preferita
    rimaneva sempre socchiusa
    dando modo ai raggi del sole
    di penetrare all’interno
    dove tutti i pomeriggi
    te ne stavi al tavolo col mazzo carte di napoletane
    giocando un solitario.

    Aspettavi sempre noi due per chiudere la partita
    così avviavi anche la tua passeggiata
    sotto la vite di uva bianca che portava
    a quell’orto grande terminante
    con la piccola stalla vuota
    attorniata dal lino delle fate e dalla malva selvatica.

    Poi arrivava quell’arietta mista alla brezza
    con l’odore trasportato dal fiume
    così mettevi il pullover beige sopra le spalle
    ti voltavi a braccia incrociate dietro la schiena
    alzavi lo sguardo con il tuo cappello verde preferito
    per ammirare il Gran Sasso
    e rispetto al movimento del cielo
    ci dicevi cosa avrebbe portato in serbo la sera
    Nonno.

  • dalla Raccolta di poesie

    La Libellula

5. Gen, 2015

Lisa Di Giovanni: emozioni di vita trasmesse in poesia

Non perdere l'intervista, scori di più!

http://www.ftnews.it/articolo.asp?cod=32