Tris di poesie per voi!

 

Alcune delle poesie che maggiormente mi rappresentano, dalla raccolta  La quinta parete antologia  Africano.

 

Buona lettura!

  • Anima eterna



    Nell’immediato stupore
    all’approssimarsi della sera
    l’anima mortale torna a vibrare
    prende forma riflessa nei tuoi guardiani
    e come una libellula sicura
    sorvola il letto ghiacciato del fiume
    che porta al tuo cuore
    Amore mio
    mia essenza
    anima eterna.

  • Solo nebbia


    Solo nebbia rarefatta
    solo affanno nelle fessure
    sento il fallimento.

    Il tempo dilegua rapido su di me
    come le enormi gocce di pioggia di un temporale estivo.
    Non respiro, l’aria si fa amara.

    Il tempo avrebbe potuto darmi ragione
    levigare le pietre
    saturare le ferite.

    Il tempo un tempo era il nulla,
    ora non si può fermare.
    Restano solo esitazioni e forse la voglia di tornare indietro.

Metamorfosi

 

Mi ripresento senza veli

a distanza di anni

per colorire questo foglio bianco

con una forma di amore

che tutto rende meravigliosamente inatteso.

 

Il mio corpo, la mia mente,

una parte del mio cuore

proiettati verso l’inconscio desiderio

di una metamorfosi agognata,

e non si frena il tempo

non si frena il battito del cuore

non si chiede all’amore.

 

Mi ripresento per ricercare

nell’improvvisa metamorfosi

la mia certa sostanza

nel prezioso attimo che mi è concesso.



"Il titolo dell'opera, 'Africano', implica un viatico romantico, simbolico ed evocativo: il nome di un vento che trasporti questi componimenti in fuga, verso altri territori, altre culture, lettori, autori. All'interno di 'Africano' si susseguono, diversi autori tra i quali Lisa Di Giovanni con La quinta parete (Tratto dalla prefazione di Giuseppe Aletti)

http://www.alettieditore.it/poeti_confronto/africano.html